CORSI SULL’ANIMAZIONE EDUCATIVA

"“La migliore preparazione per domani è fare il tuo meglio oggi”"

H. Jackson Brown Jr.

Perché dei corsi di formazione sull’animazione nell’ambito dell’educativa, della didattica e dello spettacolo e in molti altri settori?
L’animazione educativa è lo strumento preferenziale per rapportarsi e gestire le attività: i nostri animatori utilizzano le proprie capacità personali e competenze tecniche (nel campo dell’espressività e della creatività) per “parlare” di educazione trasmettendo con questi strumenti un profondo senso di rispetto reciproco e insegnando ai ragazzi il dialogo e il confronto civile.

Proponiamo corsi di formazione per animatori, educatori, insegnanti, istruttori sportivi, volontari, studenti, artisti e formatori per avvicinarsi o per approfondire in modo professionale tutto ciò che è animazione educativa e intrattenimento ludico-ricreativo.

OBIETTIVI:

Nel corso di animazione di primo livello, i formatori offriranno gli strumenti di base per avvicinarsi al ruolo di animatore educativo per bambini e ragazzi. La metodologia utilizzata sarà di tipo interattivo. Le attività ludiche saranno sperimentate direttamente. Al servizio di ogni gruppo vi sarà un training che si limiterà a levigare l’interazione di esperienze personali e ad offrire tecniche di animazione di base. Comprendere il ruolo dell’animatore ludico, avviare un processo di consapevolezza di sé, saper condurre attività ludiche ed espressivo-culturali attivando risorse personali, di gruppo e ambientali, offrire le basi ludiche a livello tecnico, saranno gli obiettivi che i formatori si prefiggono di farvi raggiungere.

DESTINATARI:

Animatori, educatori alle prime esperienze

PERCORSO FORMATIVO:

  • Bans
  • Giochi divisi per età ed argomenti
  • Giochi di conoscenza
  • Animazione espressiva ed artistica
  • Animazione ludica
  • Laboratori creativi

OBIETTIVI:

Sempre maggiori sono le richieste di formazione per acquisire competenze e sicurezze per un ruolo come quello dell’animatore del centro estivo. La docenza esperta di un ex-animatore, oggi direttore di centri estivi e responsabile di soggiorni di vacanza, rappresenta l’esperienza necessaria per un programma formativo ricco ed avvincente. Teoria e pratica si alternano in un percorso formativo in grado di creare nel giovane animatore una sua personale sicurezza interiore d’azione arricchita da un primo bagaglio di competenze pratiche da utilizzare con i ragazzi dei centri estivi.

DESTINATARI:

Animatori, educatori, insegnanti, professori, artisti e inventori bizzarri

PERCORSO FORMATIVO:

  • Giochi ed attività di creatività applicata
  • Analisi delle differenti tipologia di attività da proporre ai bambini
  • Tecniche di comunicazione
  • Analisi ed auto-valutazione delle proprie competenze da mettere in gioco
  • Tempo strutturato e tempo non strutturato: quali differenze nelle attività
  • Sperimentazione pratica di laboratori per bambini
  • Valutazioni delle differenti fasce di età di utenza
  • Elementi pratici di gestione del gruppo di bambini

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Principalmente incentrato sulla capacità di gestione del gruppo: il gruppo di ragazzi e il gruppo di collaboratori. Verranno offerte teorie e tecniche dei giochi di interazione e roleplay oltre a tecniche di base dell’animazione teatrale e sportiva.
Comprendere il ruolo dell’animatore di gruppo, avviare un processo di consapevolezza di sé, offrire le tecniche per saper condurre gruppi, sensibilizzare ai compiti degli animatori incentrati sul gruppo, saranno le analisi teoriche e pratiche che si svilupperanno nel corso di animazione per coordinatori di centri estivi.

DESTINATARI:

Animatori, educatori d’esperienza, insegnanti, professori

PERCORSO FORMATIVO:

  • Dinamiche di gestione del gruppo
  • Responsabilità e ruoli
  • Analisi dei rischi ammissibili e inammissibili per le differenti attività
  • Organizzazione della documentazione di gestione
  • La riunione d’equipe
  • Come si fa una programmazione
  • Giochi di ruolo e simulazione
  • Giochi sportivi
  • Animazione musicale
  • Animazione sportiva
  • Animazione teatrale

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Teoria e pratica per imparare a gestire bambini e ragazzi durante una festa di compleanno. La scelta dei tempi dell’animazione, la selezione dei giochi per fasce d’età, la gestione del gruppo e l’importanza di trovare immediate soluzioni logiche o creative per risolvere gli imprevisti.

DESTINATARI:

Animatori, educatori

PERCORSO FORMATIVO:

  • Tempi d’intervento
  • Organizzazione e sequenza delle attività
  • Tipologia del gioco e delle attività
  • A domicilio/ In ludoteca: Quali differenze?
  • Risolvere l’imprevisto
  • Soluzioni logiche/soluzioni creative
  • Pedagogia dell’attività
  • Le tre differenti modalità d’intervento dell’animatore
  • Punti forza indispensabili
  • Pratica: le sculture di palloncini
  • Pratica: micromagia per animatori

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Dall’animatore all’insegnante, dall’educatore all’artista, sono molte le figure professionali che gestiscono giochi e attività d’intrattenimento per bambini e ragazzi. Inventare un gioco dalla a alla z è, in realtà, molto complesso per la quantità di elementi da analizzare, studiare e rendere vincenti ed accattivanti. Il corso propone un’analisi tecnica e creativa del gioco per grandi gruppi (o gioco da tavola) e vuole essere la base di partenza per lo sviluppo della fantasia e della creatività di ogni potenziale inventore. 

DESTINATARI:

Animatori, educatori, insegnanti, professori, artisti e inventori bizzarri

PERCORSO FORMATIVO:

  • L’obiettivo del gioco
  • La scelta del tema
  • L’importanza della grafica e della terminologia
  • Le sequenze temporali delle fasi ludiche
  • La stesura delle regole
  • La verifica delle regole e dei tempi
  • Gli elementi di estensione

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Il corso di deformazione prevede un’alternanza di lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche, in un percorso didattico originale alla scoperta delle potenzialità creative di ciascun individuo. Il corso si prefigge l’obiettivo di sviluppare una conoscenza teorica sul concetto di creatività con applicazioni pratiche in esercitazioni di scrittura creativa, giochi interattivi ed intrecci di modalità percettive differenti.
Consigliato a Insegnanti, animatori, manager d’azienda con la volontà di mettersi in gioco, di prendersi in giro e compiere sforzi di creatività..con la sorpresa, alla fine del corso, di scoprirsi molto più originali e creativi di quanto si credesse.
Tutti siamo potenzialmente dei grandi creativi, la routine della vita quotidiana può appannare tale consapevolezza, ma specifici esercizi e particolari lezioni teoriche di analisi, ci possono permettere di scoprirci originali come non avremmo mai immaginato.
L’immediata conseguenza è un arricchimento personale che offrirà i suoi frutti nell’ambito lavorativo e privato.

DESTINATARI:

Animatori, educatori, insegnanti, professori

PERCORSO FORMATIVO:

Analisi del concetto di creatività

  • La definizione di creatività
  • I benefici della creatività
  • Come sviluppare la creatività
  • L’emisfero destro del cervello

L’intreccio delle modalità percettive:

  • Sentire dei suoni
  • Udire odori
  • Odorare le sensazioni tattili

La scrittura creativa

  • Esercizi di stile
  • Esercizi di sintesi
  • La poesia
  • Esercizi di riscrittura
  • Esercizi di fantasia

Analisi delle teorie di Edward De Bono sul pensiero laterale

  • Giochi di gruppo

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Per i ragazzi, l’arte di strada è un argomento molto affascinante oltre che in continua diffusione che però spesso non può essere affrontata in modo corretto tra le mura scolastiche dove otterrebbe un arricchimento anche educativo. L’idea di tale corso nasce proprio dall’esigenza di alcuni professori di affrontare tematiche d’interesse per i propri alunni attraverso però una persona qualificata sull’argomento e capace di offrire strumenti di analisi critica ai ragazzi. Attraverso un percorso formativo ed educativo, si vuole cercare di offrire pochi ma chiari strumenti per la corretta interpretazione del graffito metropolitano.
Il corso si propone di spiegare, con materiale illustrativo, origini, tecniche e stili del graffito metropolitano. L’obiettivo è quello di far conoscere l’arte del graffito con una particolare analisi comparativa tra l’uso artistico della bomboletta e l’uso vandalico della stessa.
Il corso termina con la realizzazione pratica di un vero graffito metropolitano.

DESTINATARI:

Bambini e ragazzi, animatori, educatori, insegnanti, professori, artisti

PERCORSO FORMATIVO:

  • La storia del graffito metropolitano
  • Stili, tecniche ed etica dell’aerosol art
  • Atto vandalico o arte: Quali differenze?
  • L’uso della bomboletta spray
  • Tecniche di colorazione

DURATA:

Per insegnanti o educatori: 4 ore

Per bambini e ragazzi: 6 ore più le ore da dedicare alla realizzazione pratica di un graffito

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Giochi, esercizi e divertimento “professionale” allo scopo di scoprire e giocare con l’improvvisazione teatrale e le tecniche di base di clownerie. Il coinvolgimento del gruppo, attraverso esercizi pratici e capacità comunicative del conduttore, assicurano un corso all’insegna del sorriso e della stimolazione al mettersi in gioco. E’ sempre più diffusa la richiesta di formazione per ragazzi e per adulti che possano creare un ambiente ed una esercitazione di gruppo all’insegna della creatività e della performance artistica-teatrale.

DESTINATARI:

Animatori, educatori, ragazzi delle scuole superiori, insegnanti, professori

PERCORSO FORMATIVO:

  • Attività di riscaldamento della mente
  • Esercizi di improvvisazione teatrale
  • Giochi di gruppo

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Attraverso poche ore di riflessioni e sperimentazioni pratiche, si studiano e si provano i tempi della comicità e del personaggio clown. Attraverso esercizi pratici e analisi teoriche si cerca di scoprire le tecniche del comico necessarie ad approfondire le competenze recitative dell’animatore/animatrice. Il mini-corso vuole essere solo un assaggio di tutti gli esercizi e le nozioni teoriche che un attore/attrice dovrebbe approfondire per apprendere il concetto di comicità e dell’arte del comico. Condotto da Enrico Lanzano, il mini-corso di introduzione all’arte del comico, vuole essere un passaggio dall’arte teatrale all’animazione e all’intrattenimento ludico-ricreativo per bambini. Lo studio è basato sulle tecniche di sperimentazione, studio ed esercizio del maestro di teatro Philip Radice dell’Atelier Teatro Fisico di Torino.

DESTINATARI:

Ragazzi delle scuole superiori, animatori, educatori, insegnanti, professori

PERCORSO FORMATIVO:

  • Attività di riscaldamento della mente
  • Esercizi per lo sviluppo delle proprie capacità creative
  • Esercizi di improvvisazione teatrale
  • Giochi di gruppo
  • Imparare a creare le situazioni del comico
  • Costruzione di sketch comici
  • Dal clown all’animatore: Differenze e similitudini

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Per imparare in sicurezza a sputare il fuoco, a mangiarlo e a passarlo sulla propria pelle e sulla lingua. Le tecniche, le posture, la sicurezza di un gioco semplice ma affascinante come quello dell’utilizzo del fuoco. Tutti i segreti del fuoco e dei fachiri. Per tutti (i maggiorenni) che vogliono imparare a giocare con il fuoco senza bruciarsi. 

DESTINATARI:

Animatori, educatori, professionisti e semi professionisti, artisti

PERCORSO FORMATIVO:

  • spiegazione pro e contro
  • parametri di sicurezza e accorgimenti  necessari
  • materiali e strumenti
  • prove pratiche
  • trucchi spettacolari

DURATA:

Il laboratorio prevede un solo incontro formativo della durata di 4 ore alla fine delle quali si è già in grado di iniziare a sputare il fuoco

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Il mondo della giocoleria si incontra e si scontra con piccole e grandi acrobazie; una giocoleria più viva, più di movimento, un lavoro articolato e corretto sull’interazione tra corpo e mente. Tra gli obiettivi ci sono stimolare creatività e intuitività, acquisire controllo e coscienza del proprio corpo, migliorare la coordinazione motoria e psicomotoria, giocolare almeno con le tre palline, eseguire e sviluppare acrobazie di base, favorire la socializzazione all’interno del gruppo, sensibilizzare alla fantasia e divertire

DESTINATARI:

Animatori, educatori, insegnanti, professori, artisti

PERCORSO FORMATIVO:
  • Giochi di conoscenza e fiducia.
  • Esercizi fisici propedeutici al corso.
  • Teorie e tecniche della giocoleria con tre palline.
  • Teorie e tecniche di acrobazie di base.
  • Conoscenza e utilizzo di vari attrezzi di giocoleria: Clave, cerchi, diablo, devil stick, bastone acrobatico.
  • Esercizi di controllo del corpo e dello spazio.
  • Giochi di coordinamento di gruppo.
  • Applicazione delle abilità acquisite per il montaggio di un numero-base di teatro di strada.

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Il corso si prefigge due obiettivi. Il primo obiettivo è imparare le tecniche pratiche per la realizzazione di uno stencil. Dal software per elaborare l’immagine alla copia su cartoncino, dall’uso della spugna alle tecniche artistiche di colorazione. In un percorso pratico di realizzazione dello stencil, si raggiunge lo scopo di decorare e personalizzare una maglietta, un lenzuolo, un muro, con un proprio disegno o una propria foto. Il secondo obiettivo è mettersi nei panni di un educatore-animatore che deve essere in grado di gestire un corso di stencil per bambini. Sicurezza e metodologia di lavoro, tecniche del colore e divertimento dei ragazzi. Poche ore di suggerimenti e riflessioni teoriche per far raggiungere un risultato eccellente anche a bambini e ragazzi che non hanno particolari doti artistiche. Attraverso una breve intrusione nel mondo dell’aerosol art, il corso prevede anche un cenno storico-culturale sulla push art e l’uso della bomboletta spray sul muro attraverso il supporto delle mascherine stencil.

DESTINATARI:

Animatori, educatori, insegnanti, professori, per tutti gli appassionati e curiosi

PERCORSO FORMATIVO:

  • Disegno fatto a mano o Foto
  • Foto bn (eleaborazione grafica al computer)
  • Foto stencil (contrasto/luminosità)
  • Attaccato su cartoncino
  • Intaglio cartoncino
  • Stencil cartoncino
  • Colore con la spugna e i colori per stoffa
  • Colore con la bomboletta spray per stoffa o muro
  • Colorare (con la spugna) tamponando
  • Abbellire con sfumature o sovrapposizione di mascherine e colore

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

GIROMONDO è una proposta originale ed innovativa per accostare i ragazzi al tema dell’interculturalità. 
Metodologicamente si utilizzerà l’Animazione perché è lo strumento che ci permette di spiegare concetti interculturali, in modo semplice e immediato. Si tratta di utilizzare tecniche di comunicazione, espressività, manualità, ecc… per “parlare” e far diventare protagonisti attivi della lezione i ragazzi; il risultato è immediato, loro si entusiasmano e i concetti rimangono più impressi.
Il percorso è rivolto a persone che già operano in progetti finalizzati all’integrazione e alla tutela dei ragazzi immigrati o interessati a lavorare in tale settore. Obiettivo del corso è fornire alcune tecniche d’animazione utili per la conduzione di attività rivolte a gruppi di giovani in contesti multi-culturali o utili al primo approccio con ragazzi stranieri. Questa proposta formativa, si avvale di una metodologia interattiva: ad ogni suggerimento ludico da parte del formatore, i partecipanti verranno stimolati nella creazione di giochi analoghi a quelli proposti.

DESTINATARI:

Animatori, educatori, insegnanti, professori, ragazzi delle scuole superiori

PERCORSO FORMATIVO:

  • Animazione
  • Tecniche di comunicazione espressiva
  • Esercizi di aggregazione
  • Giochi di conoscenza
  • Analisi delle dinamiche di un gioco interculturale
  • Realizzazione pratica di un’attivita’ interculturale
  • Preparazione della scheda valutativa
  • Dinamiche di discussioni di gruppo

DURATA:

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

NB eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.

OBIETTIVI:

Perché un corso sul controllo del proprio fisico e del pubblico? Molto spesso si pensa che per fare spettacolo bisogna essere dotati di
abilità eccezionali e numeri mozzafiato. Oggi non è più così. Il circo tradizionale, ove giocolieri dalle quindici palle, animali feroci, e acrobazie roccambolesche erano le principali attrazioni, ormai e’ morto. O meglio, si sta trasformando in una sorta di circo-teatro. Creatività per definizione è mescolanza di elementi già noti, quindi questo stage vuole dare ai partecipanti una minuziosa cognizione del proprio fisico, attraverso l’insegnamento di uno studio grammaticale di alcuni movimenti derivanti da Lecoq e Marcel Marceau, attraverso la pedagogia del gioco e del divertimento, altre importanti capacità di rapporto con lo spazio, con i vari sensi ed infine con il proprio pubblico. Staccandosi così da un unico studio classico di categoria (circense, attore, mimo, clown.), scomponendolo e fondendolo nello “spettacolo”. Il corso offre l’opportunità di apprendere tecniche teatrali tra cui il controllo dello spazio, del tempo, la presenza scenica ed il rapporto con il pubblico e con gli altri attori.

DESTINATARI:

Animatori, educatori, professionisti e semi professionisti

PERCORSO FORMATIVO:

  • conoscenza e amalgamazione del gruppo di stagisti
  • riscaldamento fisico
  • scomposizione fisica
  • si energia, no energia
  • basi mimiche
  • giochi mimici
  • giochi di controllo dello spazio
  • giochi di controllo del tempo
  • giochi di sensibilizzazione di specifici sensi
  • controllo del fisico
  • giochi di controllo fisico
  • follow the leader (segui la guida)

DURATA

12 ore (proposta formativa concentrata in un unico week-end formativo – sabato ore 14-18 domenica ore 10-18)

nota bene: eventuali proposte alternative sulla distribuzione degli orari, sulla durata del corso come sull’ipotesi di una formazione presso strutture convenzionate o presso la residenza dell’ente richiedente, saranno concordate in un secondo momento per offrire, quando possibile, un percorso formativo strutturato in base alle esigenze richieste.